Dall'album di un Pilota

 

i ricordi fotografici del Generale di Brigata

Bruno SERVADEI

 

( via Sabino SINESI )

 

Bruno Servadei è nato a Forlì nel 1941 ed è cresciuto a Como; ora vive ai Castelli Romani. Accede nel 1959 all'Accademia Aeronautica e conclude, a richiesta, la carriera militare con il grado di Generale di Brigata. Dopo il reparto di volo ha operato presso lo Stato Maggiore dell'Aeronautica, le Ambasciate di Svezia e Norvegia quale Addetto per la Difesa e come Comandante del Centro Internazionale di Addestramento al Tiro e Combattimento Aereo di Decimomannu, in Sardegna. Assegnato al Quirinale per tre anni quale Consigliere Aggiunto dell'allora presidente Cossiga, ha concluso il servizio al Segretariato Generale della Difesa. Attualmente è responsabile del Dipartimento Volo dell'Associazione Arma Aeronautica e svolge attività con velivoli ultraleggeri. Dal 1968 al 1971 ha fatto parte della squadra nazionale di bob e per una decina di anni ha svolto attività di istruttore subacqueo. Autore di vari libri, tra gli altri : “Vita da caccia bombardiere” ed. IBS libri, in questo libro ricorda molte delle esperienze della prima parte della propria carriera, soffermandosi soprattutto a descrivere come si operava e come si viveva in alcuni reparti da caccia dell'Aeronautica Militare Italiana durante la Guerra Fredda. (fonte Internet – Amazon.it)

 

(un sentito ringraziamento, anche a nome di tutti i Soci,  per la cortese disponibilità nel voler condividere i Suoi Ricordi - n.d.r.)

 

Macchi MC 202 "biancone"                 Macchi MC 205 V

                                 

SAI Ambrosini S.7

             Lockheed P 38 J                       Supermarine Spitfire Mk IX

                               

N.A. P 51 D  "Mustang"

           

           

Fiat G 59

           

           

               

           

           

N.A. T 6  "Texan"

           

Republic F 84 G "Thunderjet"

           

               

           

N.A. F 86 K "Sabre Dog"

Republic F 84 F  "Thunderstreak"

bellissima sequenza che mette in evidenza lo stemma provvisorio del neo costituito 36° Stormo C.B.,

infatti sono rappresentati i simboli dei Reparti che hanno dato origine allo Stormo :

156° Gruppo della 4^ A.B. e  12° Gruppo della 6^ A.B.

           

               

           

...ed ecco lo stemma definitivo dello Stormo

           

Macchi MB. 326

A.B. 212 SAR

           

AV 8 B Plus " Harrier"

 

GALLERIA