BLINDO PESANTE 8x8 CENTAURO

 

 di  Fabrizio Nuovo


Apparsa nel 1987 come prototipo ed entrata in consegna di serie nel 1992, la Centauro si è rivelata un mezzo robusto, veloce, potentemente armata con ottima tenuta di strada e di facile manutenzione.
All’Esercito Italiano ne sono state fornite 400, ma continua la produzione per soddisfare la commessa spagnola. Anche altri stati, quali gli USA ed il Brasile,stanno valutando il mezzo. Sono in fase avanzata di progettazione un trasporto truppe ed un sistema antiaereo basati su questo mezzo.
Il primo impiego operativo è avvenuto in Somalia, operazione Restore Hope, dove si è evidenziata una scarsa difesa contro le armi anticarro tipo RPG sovietico , da qui la decisione di acquisire e montare su una ventina di veicoli le corazzature aggiuntive reattive inglesi Romor. Attualmente queste risultano essere smontate e stoccate.

Descrizione tecnica

L’armamento comprende un cannone ad alta pressione OtoBreda da 105/52 mm capace di utilizzare l’intero arco di munizionamento standard NATO, più tre mitragliatrici MG 42/59 ( due sopra la torretta con scudatura protezione servente ed una coassiale) ed otto lanciagranate fumogene da 80 mm.
Dotata di otto ruote di cui sei motrici e due che possono diventarlo, sospensioni idropneumatiche,cambio automatico a cinque marce avanti ed una retro, sistema centralizzato regolazione pressione pneumatici ( del tipo run-flat a prova di proiettile), due assi anteriori sterzanti e quello posteriore controsterzante alle basse velocità per un minore raggio di sterzata, la Centauro possiede un’ottima manovrabilità su ogni terreno con una velocità stradale max di ben 105 km/h. Il motore è un Iveco da 520 cv turbodiesel.Il mezzo è dotato di ottiche di puntamento e sistemi di tiro girostabilizzato dell’ultima generazione con sistema di puntamento laser e computer balistico , il tutto è attualmente definito come stato dell’arte!
Come protezione troviamo corazzature in acciaio, piastre aggiuntive, sistemi automatico e manuale antincendio, sistema rilevazione puntamento laser avversario e spall-liner antischegge interni.
Dal 250° esemplare lo scafo è stato allungato di 22 cm spostando i due gruppi di accumulatori ai lati esterni del portellone posteriore, consentendo così il trasporto di una squadra di fanteria di quattro uomini o due feriti.
Le fotografie sono state fatte nell’Aprile del 2001 presso i saloni espositivi dell’Expolevante presso la Fiera di Bari, il mezzo è in dotazione alla Brigata Pinerolo.

 

   vista post sx, torretta e scafo                    vista posteriore sx                              vista posteriore dx               vista lat. sx, scafo e corazza agg.

                                                                                                       

 scarico motore visto dal basso         scafo vista lat. post. sx - struttura agg.     predellino e cerchione        2°fanale dx, specchietto, prese aria

                                                                                                        

dett. cofano motore - prese aria        vista lat. sx - lanciafumogeni                    portello carico munizioni                    portellino carburante

                                                                                                        

 

lancia fumogeni - cesto torretta            freno e sensore dist. canna                fanale dx - cofano motore                    cesto torretta vista post.

                                                                                                         

 


GALLERIA